Una galleria Piwigo in più

Benvenuti nella mia galleria fotografica

diari di viaggio e album fotografici
1° agosto 2009 a Lugano con il Corpo volontari luganesi
1° agosto 2009 a Lugano con il Corpo volontari luganesi
Il 1° di agosto, festa nazionale Svizzera, con i miei due fratelli, sono stato in Piazza della Riforma a Lugano. Il Corpo Volontari Luganesi, costituito nel 1797, ha deposto una corona di alloro ai piedi del monumento di Piazza Indipendenza, a ricordo dello scontro tra Cisalpini e Volontari luganesi. Presenti pure la Consigliera di Stato Laura Sadis, il vicesindaco di Lugano Erasmo Pelli e una rappresentanza dei Carabinieri della vicina Repubblica. La Filarmonica di Castagnola ha suonato le note de "Il silenzio" e del vecchio "Ci chiami o Patria". Diversi i turisti smaniosi di farsi fotografare al fianco di un volontario. Emozionante. Bravi Volontari luganesi!
Diario di viaggio da Lugano a Santa Maria di Leuca e ritorno
Diario di viaggio da Lugano a Santa Maria di Leuca e ritorno
30 agosto 2009. E' domenica. Partiamo per le vacanze. I soliti Tiziana, Marzio, Doris ed io. Quest’anno andiamo fino in fondo alla Puglia. Il viaggio è lungo, ma durante la discesa ed il ritorno abbiamo diverse cose da vedere. Infatti abbiamo stilato un programma di massima che intendiamo seguire. Vedremo. e-mail: seo@brugna.ch - tizi52@ticino.com
Pasqua 2010 a Lugano
Pasqua 2010 a Lugano
3 aprile. Domani è Pasqua e Lugano, come d’abitudine, la festeggia a modo suo. Perciò, malgrado la giornata freddina, decido di andare a vedere. Posteggio l’auto al Conza, poi a piedi attraverso il Parco Ciani. Tanta gente, poche senza una macchina fotografica o videocamera. Sento parlare diverse lingue. Percorro il lungolago e mi trovo in Piazza Riforma. Qui trovo molte bancarelle che vendono gli articoli più disparati. Vado in Via Nassa. I turisti aumentano. Tanta gente in giro ai canterini di turno. Lugano animata è proprio bella.
Swiss Harley Days 2010 a Lugano e Campione
Swiss Harley Days 2010 a Lugano e Campione
Oggi, 17 luglio 2010, Lugano si è riempita di coloratissime e rumorosissime Harley Davidson, la leggenda, provenienti da ogni parte d’Europa. Veramente già da giovedì hanno iniziato ad arrivare. Ogni moto rappresenta un pezzo unico, personalizzato nei modi più diversi dai relativi proprietari, che posano fieri a fianco del loro bolide. Il lungolago e le piazze si sono trasformate per ospitare questa pacifica invasione, con moto parcheggiate ovunque. Molte anche le bancarelle, tanta mucisca e allegria. La giornata è stata calda, molto calda, torrida, al limite almeno per me. Anche Campione d’Italia ha fatto la sua parte nell’ospitare le moto per la manifestazione. Poi, oggi pomeriggio in un bagno di folla (circa 40.000 persone), si è svolto l’atteso corteo che dal lungolago ha portato circa 2.500o più moto fino a Carona, giù per Vico Morcote, Melide, Campione e ritorno a Lugano. Ci sono voluti ca. 22/23 minuti per passare tutte le moto formando un serpentone di ca. 8 km. Non ricordo di aver visto mai Lugano così. Da Chiasso ad Airolo si parla che ci sono circa 20.000 Harley. Insomma, un … successo. Poi in serata un forte temporale ha smorzato l’afa. Più tardi, in Piazza Riforma, si sono esibita in un grande concerto i GOTTHARD. Ora non è più così caldo.
Diario di viaggio Barcellona e Andalusia
Diario di viaggio Barcellona e Andalusia
22 agosto 2010, domenica. Sono le 09.00 e partiamo per le vacanze direzione Milano-Malpensa con destinazione Barcellona. Posteggiamo a Cardano al Campo e all’aeroporto ci portano con la navetta. L’aereo è dato in partenza con 20 minuti di ritardo che alla fine saranno 2 ore e 50 minuti!! Stressante.
Diario di viaggio Madrid e Portogallo
Diario di viaggio Madrid e Portogallo
E’ domenica 4 settembre 2011 e partiamo per le vacanze. Siamo Tiziana con Marzio, Doris ed io. La fida Mitsubishi è stata sostituita, almeno fino alla Malpensa, da una fiammante VW Sharan. Lasciamo Lugano verso le 04.15 in direzione Milano-Malpensa. Portiamo l’auto nel parcheggio riservato tramite Internet poi un dipendente ci porta all’aeroporto. Sbrighiamo in fretta le formalità, attendiamo l’ora dell’imbarco e verso le 07.50 decolliamo verso Madrid. Il viaggio malgrado alcune turbolenze, fila liscio e dopo circa 2 ore atterriamo all’aeroporto di Barajas.
Natale 2012 a Lido di Jesolo
Natale 2012 a Lido di Jesolo
Quest’anno decidiamo di cambiare. Invece di andare nuovamente ai mercatini di Natale di Strasburgo o Bolzano, oppure a Colmar o Riquewihr (un paesello bello e suggestivo) andiamo a Jesolo. Si, avete letto bene. Andiamo … a Jesolo. Infatti dall’8 dicembre 2012 al 3 febbraio 2013 ha luogo l’11a. edizione di JESOLO SAND NATIVITY. Qui, dal 2002, i migliori scultori di sabbia del mondo si ritrovano nella città balneare per realizzare un presepe di sabbia monumentale. Da allora, edizione dopo edizione, Sand Nativity è cresciuta sempre più come numero di visitatori (ca. 100.000) ed è diventato uno dei presepi più conosciuti di tutta Italia. Vengono utilizzati ca. 1.500 t di sabbia! Quest'anno l'evento si arricchisce del patrocinio della Fondazione Papa Luciani per la presenza nella sezione Portatori di Pace di una scultura dedicata a Papa Luciani (Giovanni Paolo I) nel centenario della nascita. Non abbiamo mai visitato una città balneare d’inverno e dobbiamo dire che non è proprio il massimo. Come è allegra in estate è deprimente in inverno.
Five beautiful days in London
Five beautiful days in London
Partiamo da Lugano a mezzogiorno in punto. Questa volta i compagni di viaggio sono Guya e Tiziano. Andiamo al posteggio riservato, ci portano all'aeroporto, sbrighiamo le formalità. Breve pranzo ma buono e infine imbarco con EasyJet per Londra. Siamo fortunati in quanto Guya e Tiziano sanno l'inglese e quindi noi due ci calamitiamo. Il viaggio è tranquillo. Sopra le nuvole cielo azzurro e sole caldo. Dopo un'ora e mezza atterriamo a Londra-Gatwick. Non vi dico. Uno shock ! Fuori nevischia, fa freddo e tira vento. Un taxi ci porta all'albergo sito a Piccadilly Circus in un'ora e 20 minuti. L'albergo il THISTLE PICCADILLY è bello con ottime camere. Si è fatta notte. Durante il tragitto ha smesso di nevicare, ma è rimasto il vento freddo. E' sera inoltrata e usciamo per cena in uno steakhouse vicino. Nel ritornare all'albergo incontriamo tanti artisti di strada che si esibiscono circondati da turisti incuranti del freddo. Domani inizierà la visita alla città.