Benvenuti nella mia galleria fotografica
diari di viaggio e album fotografici
SWISS HARLEY 2010 A LUGANO E CAMPIONE
SWISS HARLEY 2010 A LUGANO E CAMPIONE
Oggi, 17 luglio 2010. Lugano si è riempita di coloratissime e rumorosissime Harley Davidson, la leggenda, provenienti da ogni parte d’Europa. Veramente già da giovedì hanno iniziato ad arrivare. Ogni moto rappresenta un pezzo unico, personalizzato nei modi più diversi dai relativi proprietari, che posano fieri a fianco del loro bolide. Il lungolago e le piazze si sono trasformate per ospitare questa pacifica invasione, con moto parcheggiate ovunque. Molte anche le bancarelle, tanta mucisca e allegria. La giornata è stata calda, molto calda, torrida, al limite almeno per me. Anche Campione d’Italia ha fatto la sua parte nell’ospitare le moto per la manifestazione. Poi, oggi pomeriggio in un bagno di folla (circa 40.000 persone), si è svolto l’atteso corteo che dal lungolago ha portato circa 2.500o più moto fino a Carona, giù per Vico Morcote, Melide, Campione e ritorno a Lugano. Ci sono voluti ca. 22/23 minuti per passare tutte le moto formando un serpentone di ca. 8 km. Non ricordo di aver visto mai Lugano così. Da Chiasso ad Airolo si parla che ci sono circa 20.000 Harley. Insomma, un … successo. Poi in serata un forte temporale ha smorzato l’afa. Più tardi, in Piazza Riforma, si sono esibita in un grande concerto i GOTTHARD. Ora non è più così caldo.
BARCELLONA e ANDALUSIA diario di viaggio
BARCELLONA e ANDALUSIA diario di viaggio
22 agosto 2010 domenica. Sono le 09.00 e partiamo per le vacanze direzione Milano-Malpensa con destinazione Barcellona. Posteggiamo a Cardano al Campo e all’aeroporto ci portano con la navetta. L’aereo è dato in partenza con 20 minuti di ritardo che alla fine saranno 2 ore e 50 minuti!! Stressante.
MADRID E PORTOGALLO diario di viaggio
LIDO DI JESOLO, Natale 2012
LIDO DI JESOLO, Natale 2012
Quest’anno decidiamo di cambiare. Invece di andare nuovamente ai mercatini di Natale di Strasburgo o Bolzano, oppure a Colmar o Riquewihr (un paesello bello e suggestivo) andiamo a Jesolo. Si, avete letto bene. Andiamo … a Jesolo. Infatti dall’8 dicembre 2012 al 3 febbraio 2013 ha luogo l’11a. edizione di JESOLO SAND NATIVITY. Qui, dal 2002, i migliori scultori di sabbia del mondo si ritrovano nella città balneare per realizzare un presepe di sabbia monumentale. Da allora, edizione dopo edizione, Sand Nativity è cresciuta sempre più come numero di visitatori (ca. 100.000) ed è diventato uno dei presepi più conosciuti di tutta Italia. Vengono utilizzati ca. 1.500 t di sabbia! Quest'anno l'evento si arricchisce del patrocinio della Fondazione Papa Luciani per la presenza nella sezione Portatori di Pace di una scultura dedicata a Papa Luciani (Giovanni Paolo I) nel centenario della nascita. Non abbiamo mai visitato una città balneare d’inverno e dobbiamo dire che non è proprio il massimo. Come è allegra in estate è deprimente in inverno.
LONDON Five beautiful days
LONDON Five beautiful days
E' il 4 aprile 2013. Partiamo da Lugano a mezzogiorno in punto. Questa volta i compagni di viaggio sono Guya e Tiziano. Andiamo al posteggio riservato, ci portano all'aeroporto, sbrighiamo le formalità. Breve pranzo ma buono e infine imbarco con EasyJet per Londra. Siamo fortunati in quanto Guya e Tiziano sanno l'inglese e quindi noi due ci calamitiamo. Il viaggio è tranquillo. Sopra le nuvole cielo azzurro e sole caldo. Dopo un'ora e mezza atterriamo a Londra-Gatwick. Non vi dico. Uno shock ! Fuori nevischia, fa freddo e tira vento. Un taxi ci porta all'albergo sito a Piccadilly Circus in un'ora e 20 minuti. L'albergo il THISTLE PICCADILLY è bello con ottime camere. Si è fatta notte. Durante il tragitto ha smesso di nevicare, ma è rimasto il vento freddo. E' sera inoltrata e usciamo per cena in uno steakhouse vicino. Nel ritornare all'albergo incontriamo tanti artisti di strada che si esibiscono circondati da turisti incuranti del freddo. Domani inizierà la visita alla città.
GRAZZANO VISCONTI
GRAZZANO VISCONTI
Spinti dalla curiosità, avendone sentito parlare in termini a dir poco entusiastici l’11 settembre del 2014 partiamo per Grazzano Visconti. Il borgo sorge nel bel mezzo della campagna piacentina, all’interno del comune di Vigolzone. All'apparenza Grazzano Visconti è un borgo in stile rinascimentale-neogotico assolutamente intatto e ben conservato. Ma le apparenze tuttavia ingannano. A parte il Castello, che risale effettivamente al 1395 non visitabile perché privato e la chiesetta di S.Anna che risale al XVII secolo, tutto a Grazzano è autenticamente finto. Il borgo infatti deve la sua nascita alla fantasia di Giuseppe Visconti di Modrone. Giuseppe Visconti creò una città ideale, un borgo per l’artigianato là dove esisteva un piccolo villaggio agricolo. Ma cosa si può trovare a Grazzano? Innanzitutto il borgo è pedonale. Per le automobili ci sono ampi parcheggi fuori dalla cinta muraria. Accanto a negozi di artigianato, terracotte, ferro battuto, insegne, ceramiche, ecc. sorgono innumerevoli luoghi di ristoro e botteghe enogastronomiche, tutte assolutamente invitanti e ben fornite. Come per esempio l'ottimo vino dei colli Piacentini, il Gutturnio frizzante accompagnato dall'immancabile gnocco fritto e dai buoni salumi della zona. In ogni caso anche solo passeggiare per le vie del borgo è assolutamente piacevole: corti e porticati, piazze, fontane e fiori profumati garantiscono ottime fotografie.
LAGO d'ORTA
LAGO d'ORTA
31 maggio 2017 - Lago d'Orta / Isola di San Giulio. Sulle sponde del lago d'Orta sorge una cittadina dall'imperdibile fascino: Orta San Giulio, fronteggiata dalla stupenda Isola di San Giulio, raggiungibile in battello, dominata dalla basilica romanica, dal palazzo vescovile e dall’abbazia benedettina. Una breve scalinata conduce alla basilica, la principale attrattiva del posto. Si prosegue attraverso una stradina che percorre l'intera isola la "via del silenzio e della meditazione". Camminando per i vicoli di San Giulio si raggiunge l'ottocentesco Palazzo dei Vescovi e l'Abbazia Benedettina Mater Ecclesiae, convento di clausura femminile, dove le monache, che risiedono stabilmente sull'isola, trascorrono le loro giornate dedicandosi alla preghiera, allo studio, al restauro di antichi e preziosi paramenti sacri e alla preparazione del celebre "pane di San Giulio". Gli altri edifici dell'isola, ora residenze private, costituivano un tempo le abitazioni dei canonici. L'isola di San Giulio è stata scelta per le riprese del film "La corrispondenza" di Giuseppe Tornatore. Il borgo antico nel film viene chiamato "Borgo Ventoso" e sono numerose le scene sulle rive del lago e da e verso l'isola.
HELSINKI in costruzione
HELSINKI in costruzione
È il 28 ottobre 2017. Siamo Tiziano, Guya, Doris ed io e partiamo da Malpensa per HELSINKI. Dopo ca. 3 ore atterriamo all'aeroporto di Vantaa, situato a 20 km dalla capitale che raggiungiamo con il treno.
LUGANO
LUGANO
Photogallery di Lugano e quartieri e-mail: seo@brugna.ch
GANDRIA, il sentiero
GANDRIA, il sentiero
Sabato 8 settembre, splendida giornata di sole, con Marzio sono andato a percorrere il Sentiero di Gandria. Non era la prima volta, ma la giornata invogliava a fare fotografie di questo splendido paesaggio. Per chi non lo sapesse, il Sentiero di Gandria, è la stradina che da Castagnola porta a Gandria, una volta piccolo paese ed ora piccolo quartiere di Lugano. Il sentiero, adatto anche a famiglie con bambini, costeggia le insenature del Lago di Lugano, leggermente più in alto rispetto al suo livello, in un'atmosfera rilassante e silenziosa. Vediamo il lago assumere i colori verde o blù, fiori dai mille colori, cactus, ulivi e altre bellezze naturali. Sul persorso alcuni ristoranti permettono di fermarsi a dissetarsi o, meglio ancora, mangiare le specialità di pesce di lago godendosi il panorama. Anche per recarsi al Lido San Domenico, piccolo bagno pubblico immerso nel verde, ci si deve inoltrare sul Sentiero di Gandria. Camminando pian pianino, dopo circa 20/25 minuti, arriviamo a Gandria. Si trova tra il lago e il Monte Brè. È molto bello, un incantevole dedalo di viuzze, di portici e di case che si appoggiano una all'altra. Percorrere i vicoli e le piccole scalinate di questo quartiere è molto bello. Ci sono ristorantini tipici, negozietti di souvenirs e la chiesa. Le case sono tutte da ammirare. Alcune coppiette sedute sugli scalini prendono il sole e fanno un frugale pasto. La vista sul paesaggio è straordinaria. e-mail: seo@brugna.ch
SAN GRATO PARCO BOTANICO a Carona
SAN GRATO PARCO BOTANICO a Carona
Si trova a Carona e ci si arriva da Lugano anche con l'autopostale in 25 minuti (10 km ca.) E' stato acquistato nel 1957 da Luigi Giussani al quale si dedicò moltissimo. E' un parco stupendo, un gioiello. Adagiato fra il San Salvatore e il Monte Arbostra, si gode di un panorama unico sulle montagne, il lago, i paesi attorno al Ceresio, ma anche sul Piano del Vedeggio, il Malcantone sino al Monte Rosa e alle cime della catena alpina. In questo splendido parco, oggi di Lugano Turismo grazie alla donazione dell'UBS, oltre al parco colmo di fiori e piante, troviamo anche una villa, la cappella dedicata a San Grato e il ristorante San Grato, un tempo stalla per cavalli, con la sua terrazza panoramica e che soddisfa sia il visitatore domenicale che sia il raffinato buongustaio. Sui suoi 62.000 metri quadrati, si collezionano diverse qualità di azalee, rododendri e conifere. Queste sono visibili passando da cinque sentieri a tema "botanico, relax, panoramico, artistico e della fiaba". Il tutto assistito da pannelli didattici. La pulizia della parte boschiva, dei prati e dei sentieri è fatta in modo impeccabile dal personale addetto. Vi si trovano pure anche alcune opere d'arte moderna. Il parco dà pure spazio a giochi per bambini facilmente raggiungibili (dondoli a molla, giostra, scivolo, altalena, una casetta e un'avventurosa teleferica). E' pure presente una griglia. Il massimo splendore di fioritura e colori viene raggiunta nel mese di aprile. I turisti sono entusiasti ed estasiati davanti a tanta bellezza. Chi si diletta nella pittura trova un panorama splendido da riprodurre su tela. Recandosi al Parco San Grato si passa attraverso il nucleo storico di Carona, con interessanti case dalle facciate decorate con affreschi. Bella pure la chiesa dedicata ai SS. Giorgio e Andrea (XVI sec) con all'interno sculture, stucchi e affreschi. In zona si trova pure il Santuario della Madonna d'Ongero, pregevole edificio barocco settecentesco, meta di pellegrinaggi e situato in una bellissima posizione tra i boschi. e-mail: seo@brugna.ch