Home / Sergio Brugnoli / BORGOGNA diario di viaggio / 4° giorno

mercoledì - 3 settembre. Solita buona colazione. Cielo nuvoloso, 14°. Lasciamo definitivamente Villeferry. La nostra meta è la cittadina di MÂCON dove abbiamo già prenotato l’albergo. Appena partiti inizia a piovere. Le mucche bianche si riparano sotto le fronde delle piante. Facciamo tappa a BEAUNE, che raggiungiamo verso le 11. Posteggiamo e la pioggia si fa più fitta. Ora ci ha proprio rotto, ma tant’è! Ci vestiamo “da pioggia” in auto. La cittadina, che risale al XII°-XIV° secolo, è conosciuta soprattutto per l'Hôtel-Dieu, antico ospizio-ospedale risalente al 1443. Le sue facciate gotiche e le tegole lucenti e policrome ci lasciano basiti. Lo visitiamo in ogni sua sala. Di particolare interesse anche il “Polittico” Giudizio Finale del fiammingo Van der Weyden e i vari arazzi. Assolutamente da vedere. Usciamo e facciamo un giro per le viuzze della cittadina. Pranziamo e quando decidiamo di uscire dal ristorante si scatena un piccolo diluvio. Diminuita la pioggia di intensità andiamo a visitare una cantina. Interessante. Usciamo che piove ancora. Visitiamo la Chiesa di Notre-Dame. Poi andiamo alla macchina e ci dirigiamo verso MÂCON dove arriviamo verso le 18. Prendiamo le camere poi andiamo a fare un giretto. Non piove più. Rientriamo in albergo perso le 19.30, ceniamo e nel frattempo … riprende a piovere.